Skip to main content
Tempo di lettura: 4 minuti

A seconda del pubblico con cui parliamo, sia quelli nuovi nel settore che quelli provenienti da industrie ausiliarie, come l’agricoltura indoor o gli spazi di archiviazione e imaging medico, ci hanno spesso chiesto qual è la differenza principale tra raffreddamento di precisione e comfort.

Cos’è il condizionamento di precisione?

In termini semplificati:

  • Il raffreddamento di precisione è un condizionamento dell’aria progettato specificamente per le apparecchiature IT in luoghi come data center e sale computer. I sistemi di raffreddamento di precisione sono anche progettati appositamente per il mercato dell’agricoltura indoor, sia per la cannabis che per una moltitudine di colture verticali.
  • Il raffreddamento comfort è progettato per le persone.

Molti cercheranno erroneamente di implementare sistemi di raffreddamento di precisione in stanze occupate da persone che pensano “L’aria fredda è solo aria fredda, giusto?” Sbagliato. Luoghi come quelli differiscono dalle sale computer e dai data center perché hanno un carico di calore molto più basso e incoerente e hanno una maggiore necessità di deumidificazione poiché le persone aggiungono umidità a una stanza mentre le apparecchiature IT no.

condizionamento di precisione

Raffreddamento sensibile e raffreddamento latente i rapporti nel condizionamento di precisione

Il raffreddamento sensibile viene utilizzato per rimuovere il calore, mentre il raffreddamento latente viene utilizzato per rimuovere l’umidità. Gli spazi con carichi di calore ad alta densità e poca necessità di deumidificazione richiedono capacità di raffreddamento ad alta sensibilità e capacità di raffreddamento a bassa latenza. Questo sarebbe generalmente un rapporto di calore sensibile (SHR) da 0,8 a 1,0 in cui il rapporto è rappresentato come raffreddamento sensibile rispetto al raffreddamento totale. Spazi come questi richiedono un raffreddamento di precisione.

Nelle applicazioni di data room in cui si verificano rapidi sbalzi di temperatura, l’umidità elevata o bassa può avere effetti negativi sull’elettronica della stanza. Temperature alte, basse o fluttuanti sono in grado di corrompere e persino arrestare interi sistemi di dati. Per i sistemi d’aria di precisione con meno di 1 SHR, è spesso incluso un umidificatore per riportare l’umidità nella stanza.

Controllo preciso dell’umidità nel condizionamento di precisione

Mentre una quantità di umidità troppo elevata può causare condensa, deterioramento e corrosione delle apparecchiature IT, una quantità troppo bassa aumenterà l’elettricità statica che potrebbe corrompere i componenti elettrici. Quando le apparecchiature IT sono generalmente in funzione 24 ore al giorno, 365 giorni all’anno, significa che anche il sistema di raffreddamento di precisione dovrà essere costantemente in funzione.

Il raffreddamento comfort è completamente diverso dal raffreddamento di precisione. Le persone non producono tanto calore quanto i server dei computer, ma noi produciamo umidità. Ciò significa che c’è una maggiore necessità di raffreddamento latente per rimuovere l’umidità. Le applicazioni di raffreddamento comfort richiedono in genere un SHR compreso tra 0,65 e 0,8. Anche l’utilizzo dei sistemi di refrigerazione comfort è intermittente, generalmente solo 8-12 ore al giorno e non necessariamente tutti i giorni durante tutto l’anno. Se il sistema di condizionamento dell’aria si guasta, le persone si troveranno in condizioni scomode, ma non è fondamentale poter mettere in funzione il sistema immediatamente come si farebbe in un data center per proteggere questi ambienti mission-critical.

Il raffreddamento comfort standard è progettato per gestire i carichi termici a bassa densità, non i carichi ad alta densità, o il controllo preciso della temperatura e dell’umidità richiesto dalle applicazioni delle sale IT. I sistemi ad aria di precisione garantiscono un funzionamento affidabile tutto l’anno con la flessibilità necessaria per soddisfare qualsiasi applicazione. Senza l’attrezzatura di raffreddamento adeguata, le applicazioni sensibili alla temperatura e/o all’umidità, che non sono controllate con precisione, comprometteranno i tempi di attività, l’affidabilità, l’efficienza e, in definitiva, influiranno sulla redditività di un’azienda.

Riassumendo:

Condizionamento di precisione

  • Carichi di calore ad alta densità
  • Temperatura e umidità precise
  • Progettato per operazioni 24 ore su 24, 7 giorni su 7
  • 80%-100% ragionevole | 20% latente

Condizionamento comfort

  • Carichi di calore a bassa densità
  • Condizioni Generali per l’Uomo
  • Uso intermittente 8-12 ore al giorno
  • 65%-80% sensibile | 35% latente

Come funziona il condizionamento di precisione

Il principio di funzionamento dei condizionatori di precisione

Condizionamento di precisione e condizionamento comfort: le differenze condizionatori di precisione come funzionano

I condizionatori d’aria di precisione non funzionano creando aria fredda. Funzionano rimuovendo l’aria riscaldata nella stanza e la trasferiscono all’esterno. Prima di approfondire il principio di funzionamento dei condizionatori d’aria di precisione. Devi sapere la verità: fusione, vaporizzazione e sublimazione sono processi endotermici, mentre congelamento, condensazione e deposizione sono processi esotermici. Ecco i componenti del sistema di condizionamento di precisione:

Passaggio 1: il calore viene assorbito dalla serpentina dell’evaporatore

L’aria calda all’interno della stanza viene aspirata attraverso uno sfiato e soffia sulla serpentina fredda dell’evaporatore. Quando il refrigerante assorbe il calore dall’aria che passa, passa da uno stato liquido a uno gassoso e continua a viaggiare insieme al sistema ad anello verso il compressore.

Fase 2: Il compressore comprime il refrigerante

Il compressore riduce il volume del gas. Di solito questo viene fatto comprimendo il gas ermeticamente tra due oggetti solidi. Ciò aumenta la pressione e la temperatura del refrigerante, preparandolo al processo di condensazione.

Passaggio 3: il calore viene trasferito all’esterno

Il refrigerante, ora un vapore surriscaldato, raggiunge il condensatore (che si trova all’esterno) ed è esposto all’aria esterna. L’aria esterna assorbe il calore dal refrigerante, abbassando la temperatura del refrigerante e cambiando lo stato da gas a liquido.

Passaggio 4: il refrigerante si raffredda; il processo si ripete

Una volta che il calore del refrigerante è stato rimosso all’esterno, il refrigerante freddo torna all’interno verso l’evaporatore per ripetere il processo ancora una volta. Il processo continua fino a quando la temperatura interna della stanza non raggiunge la temperatura impostata.

Esistono diversi tipi di tecnologia di raffreddamento di precisione come raffreddamento ad aria, raffreddamento libero, doppio raffreddamento, acqua refrigerata e refrigeranti R410A e R407C. Condividono un processo di lavoro simile ma utilizzano un mezzo diverso per trasportare il calore generato all’interno del data center nell’ambiente esterno.